×

Questo sito utilizza cookie di terze parti per il suo funzionamento. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'utilizzo dei cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Potrai in ogni momento approfondire o negare il consenso tramite il link nel footer del sito.

13-05-2021

CBD in cucina. Utilizzi e proprietà

Oltre al settore medico e cosmetico, spesso il CBD edibile viene assunto in associazione a cibi e bevande.

Il CBD è liposolubile, ovvero può essere facilmente assimilato se combinato con grassi sani, come olio d’oliva, olio di cocco, burro di cocco, burro di animali nutriti con erba, avocado, o ghi.

Il CBD edibile solitamente viene utilizzato in forma di olio, pertanto le raccomandazioni sono quelle valide per tutti gli olii vegetali: non esagerare con le temperature. 

Nel caso dell’olio al CBD, i cannabinoidi sono sensibili a luce e calore, e sebbene aumentare il calore del CBD ne favorisca l’efficacia, le temperature elevate ne compromettono i terpeni. Si consiglia di non cuocerlo, oppure farlo a bassa temperatura.

La scelta migliore è di utilizzare un olio al CBD insapore e di buona qualità, inoltre, e soprattutto le prime volte, è importante, all'acquisto, di valutare la potenza del prodotto, quindi la quantità di CBD sul totale del prodotto. 

Il consiglio è quello di iniziare ad inserirlo nella vostra alimentazione in modo graduale e valutare come reagisce il proprio corpo.

 

Ricette al CBD

 

Il CBD può essere aggiunto “a crudo” in qualsiasi alimento o bevanda di vostro gradimento.

 

In generale può essere utilizzato negli infusi, o nei frullati, nel latte e nel caffè. Può essere aggiunto ai dolci, o alle loro salse di accompagnamento.

Infine potete utilizzarlo insieme al vostro olio preferito per condire qualsiasi vostro piatto!


 

I benefici del CBD nel food

 

Il CBD può essere quindi utilizzato come un vero e proprio integratore, per le sue proprietà calmanti, antidolorifiche, antinfiammatorie.

L’integrazione di CBD può alleviare diverse problematiche:

 

  • disturbi del sonno, insonnia
  • ansia e depressione
  • dolore cronico
  • malattie infiammatorie
  • ipertensione


 

CBD e sicurezza

 

Il CBD è totalmente sicuro: non è una sostanza psicoattiva e non provoca dipendenza o danni, neanche se assunto in dosi elevate (fonte OMS). 

 

Poiché ognuno reagisce al CBD in modo diverso, la dose raccomandata potrà essere diversa da persona a persona, per questo è consigliabile iniziare gradualmente con l’assunzione, ad esempio 20/25 mg al giorno.